Nuove tecnologie e applicazioni per il pallone medicato nel 2017

Nuove tecnologie e applicazioni per il pallone medicato nel 2017

A new pubblication about “Nuove tecnologie e applicazioni per il pallone medicato nel 2017” has been published on G Ital Cardiol 2017.

Authors: Bernardo Cortese (1,2), Gaetano Di Palma (1), Roberto Nerla (3), Antonio Micari (3)

(1) Cardiologia Interventistica, ASST Fatebenefratelli – Sacco, Milano
(2) U.O. Cardiologia Diagnostica e Interventistica, Fondazione “Gabriele Monasterio”-Regione Toscana – CNR, Massa
(3) Laboratorio di Cardio-Angiologia Diagnostica e Interventistica, Maria Cecilia Hospital, Cotignola (RA)

CONCLUSIONS
I DCB sono in grado di superare alcune importanti limitazioni degli stent senza perdere la capacità di inibizione della proliferazione neo-intimale, ma deve essere chiaro che questi costituiscono una componente della strategia di rivascolarizzazione ottimale per i nostri pazienti, sempre più complessi, piuttosto che un’alternativa ai DES. Mentre il loro ruolo nella ISR è ormai ben defnito, il trattamento di lesioni de novo, specie nel distretto coronarico, è la nuova frontiera e presenta ad oggi dati incoraggianti, ancorché preliminari. In ambito periferico, tali risultati sembrano non subire effetto di catch-up a 2-3 anni e si possono estendere sia a lesioni TASC A/B sia alle più complesse TASC C/D, così come alle sottopopolazioni di pazienti con lesioni severamente calcifche, dove l’aterectomia costituisce un valido alleato del DCB, o la ISR.
I diversi DCB attualmente in commercio differiscono per la tecnologia che ne è alla base e, pertanto, hanno fornito risultati differenti in termini di effcacia a lungo termine, il che suggerisce l’assenza di un “effetto di classe” per i DCB in generale. Ogni differente tecnologia ha l’obbligo di dimostrare la sua effcacia e sicurezza in studi di adeguata ampiezza, qualità e rigore che possano confermare l’utilità nella pratica clinica dei dispositivi che entreranno in commercio da qui in avanti.

Here is the full article:
9 DCB review GIC 2017

EURO PCR 2017 – One year clinical outcome of percutaneous treatment with Sirolimus eluting balloons: Results from Nanolute prospective registry

EURO PCR 2017 – One year clinical outcome of percutaneous treatment with Sirolimus eluting balloons: Results from Nanolute prospective registry

During the EuroPCR 2017, I have presented theOne year clinical outcome of percutaneous treatment with Sirolimus eluting balloons: Results from Nanolute prospective registry.

Prospective, Multi‐center clinical registry real world, all comers patients at various indian Interventional Cardiology Sites. Clinical Follow-up at 1,6 and 12 Months.

4 IMG_3831

Conclusion

SCB might constitute a new therapeutic option, considering the overall complexity of modern-era interventional cardiology.
The results of this registry, performed in indian patients, are encouraging, but deserve more complete clinical assessment in broader patients populations.
A synergistic DCB use with new-generation DES is intriguing

Here’s the presentation of the meeting

4 NANOLUTE' presentation
Investigator Meeting EASTBOURNE Registry @Euro PCR 2017

Investigator Meeting EASTBOURNE Registry @Euro PCR 2017

1 IMG_3821  During the EuroPCR 2017, I met 45 PI of the EASTBOURNE Registry to talk about the end point and the trend of      the Study. There were PI from all around the world (Spain, China, Italy, Japan, England, India, etc.).

The EASTBOURNE Registry, thE All-comers Sirolimus-coaTed BallOon eURopeaN rEgistry, has been created to observe and evaluate the performance of a Sirolimus-
eluting Drug-Coated Balloon (SCB) for the treatment of any type of coronary lesions, including native vessel disease and in-stent restenosis.

The Registry has the following characteristics:
•Prospective, multicenter, spontaneous clinical registry
•Consecutive enrollment
•real world, all comers patients

Here’s the presentation of the meeting

1 EASTBOURNE Investigator Meeting